Premio

Il premio Santa Edith Stein è stato istituito nel 2017 dall’Associazione Edith Stein a Breslavia, che adopera nell’approfondire, comprendere e promuovere il ricco patrimonio spirituale di Edith Stein – Santa Teresa Benedetta della Croce, figlia del popolo ebraico, filosofa e carmelitana proclamata Patrona d’Europa da Papa Giovanni Paolo II.

Siamo consapevoli di quanto la sua vita sia legata alla tragica storia del popolo Ebreaico,  della Polonia e della Germania. L’Associazione, assegnando il Premio, vuole contribuire alla realizzazione di una visione di un’Europa unita e giusta, in cui i valori cristiani e la dignità dell’uomo vengano rispettati.

Il premio Santa Edith Stein viene assegnato dal comitato dell’Associazione Edith Stein e dal Direttore del Centro del Patrimonio e Avvenire (2019).

2019

2018

Pastore Hermann Peters – per il suo impegno nella riconciliazione polacco-tedesca, il suo sostegno spirituale e finanziario per la promozione del patrimonio di Edith Stein – Santa Teresa Benedetta della Croce in Polonia e Germania, in particolare nella sua chiesa parrocchiale di San Bonifacio e nella città di Dortmund, e  nella pluriennale collaborazione con l’Associazione Edith Steim di Breslavia.

Danuta Skraba – per la co-fondazione dell’Associazione Edith Stein, la sua determinazione nel pretrattate con le massime autorità civili in Polonia e Germania al fine di acquisire la casa di famiglia Stein ed i fondi necessari al restauro completo dell’edificio, per aver stabilito e mantenuto i rapporti con la famiglia Batzdorff negli Stati Uniti, e anche per il suo pluriennale impegno a custodire la memoria di Edith Stein nella città di Breslavia e nella diffusione della sua eredità spirituale.

Marian Łukaszewicz – per aver co-fondato l’Associazione Edith Stein, aver istituito la rivista “Kwartalnik TES”, per la pubblicazione di libri sulla vita della famiglia Stein, la storia della casa ed i luoghi di Breslavia, legati a Edith Stein, per aver presieduto l’Associazione per diversi anni, per il suo instancabile lavoro per la divulgazione del patrimonio spirituale di Edith Stein.

P. Jerzy Witek – per la co-fondazione dell’Associazione Edith Stein, l la sua determinazione nel pretrattate con le massime autorità civili in Polonia e Germania al fine di acquisire la casa di famiglia Stein ed i fondi necessari al restauro completo dell’edificio, la costruzione della cappella di Edith Stein nella chiesa di San Michele Arcangelo a Breslavia, er il suo pluriennale impegno a custodire la memoria di Edith Stein nella città di Breslavia e nella diffusione della sua eredità spirituale e per aver presieduto l’Associazione Edith Stein a partire dal 2010.

2017

Cardinale Joachim Meisner – (post mortem) per il suo impegno nell’opera di riconciliazione polacco-tedesca, per il suo sostegno spirituale e finanziario nella promozione del patrimonio di Santa Edith Stein in Polonia e per il finanziamento della cappella di Santa Teresa Benedetta della Croce nella chiesa di San Michele Arcangelo a Breslavia.

Prof. don Robert Skrzypczak – per il suo costante annuncio del messaggio sulla dignità della persona, il diritto alla vita ed alla felicità promessa, il suo appello a salvare la famiglia e la riconciliazione fra i popoli, al fine di ricondurre l’Europa alla riscoperta delle sue radici cristiane; per essersi dedicato alla promozione nei media della ricchezza dei valori cristiani, del dialogo e della diffusione dell’eredità spirituale e intellettuale di San Giovanni Paolo II e di Santa Edith Stein.

Prof. don Bogumił Gacka – per aver fondato la prima cattedra di personalismo al mondo presso l’Università Cardinale Stefan Wyszyński di Varsavia, per le sue ricerche sulla realtà della creazione, la dignità soprannaturale dell’uomo e della nazione, lo splendore della natura e per la edificazione di una realtà basata su valori cristiani e la divulgazione del patrimonio spirituale e intellettuale di San Giovanni Paolo II e Santa Edith Stein.

Stella Zylbersztajn-Tzur – sopravvissuta all’Olocausto della nazione ebraica – per il suo instancabile lavoro sulla realizzazione di una visione di un mondo giusto, in cui vengano rispettati la dignità umana, i valori religiosi ed il diritto alla libertà delle nazioni.

.